Sabato 24 Febbraio 2024

Operazione anti prostituzione a Sciacca: a capo Gianni il Bello, l’accusatore di Tortora

Sciacca, 24 luglio 2012- L’operazione antiprostituzione è stata denominata, simbolicamente, “Portobello”  dal nome del capo del clan che gestiva l’affare.  Giovanni Melluso detto “Gianni il bello”, già sorvegliato speciale di pubblica sicurezza fino al 2011, fra gli accusatori del presentatore televisivo Enzo Tortora, arrestato nel 1983 per reati in materia di stupefacenti e per l’ipotizzata appartenenza alla «Nuova Camorra Organizzata» di Raffaele Cutolo. Accuse che si rivelarono poi, infondate. Era lui a capo dell’organizzazione dedita allo sfruttamento sessuale di giovani donne. Quattro le ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip di Sciacca, una in carcere tre ai domiciliari. A finire in manette Giovanni Melluso, la moglie Raffaella Pecoraro, Pellegrino Grisafi e Stefano Ernesto. Sigilli anche ad  club privè e per due appartamenti a Menfi (Agrigento) dove l’associazione avrebbe fatto prostituire donne straniere. L’inchiesta antiprostituzione è stata avviata nell’ aprile scorso. Durante questo breve lasso di tempo, i carabinieri hanno accertato che Melluso, in associazione con agli altri indagati aveva organizzato, in un immobile in contrada San Marco, a Sciacca, una casa di prostituzione in un «club privato», ufficialmente non riconducibile a lui. Nel locale sarebbero state ospitate prostitute straniere, del circuito «escort in tour», e trans. L’organizzazione chiedeva alle giovani straniere un anticipo minimo di 420 euro per una settimana di «affitto» di una stanza. I carabinieri hanno appurato che ogni giovane straniera riuscisse ad incassare fino a 1.000 euro al giorno.

 

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27