Martedì 21 Maggio 2024

Al Comune di Napoli 2 appalti su 3 sono stati assegnati senza gara

Napoli, 4 agosto 2012 – Altro che “principi di imparzialità”. Altro che “trasparenza e tutela della concorrenza”. Non è una velata accusa. Di più. Sono cifre: tre appalti su quattro sono stati aggiudicati senza che siano state bandita gare aperte a tutti gli operatori economici. Non è la Procura di Napoli ad accendere i riflettori sul Comune di Napoli alla voce gare e appalti, ma il segretario generale di palazzo San Giacomo che, in una nota, avverte: “Bisogna limitare le procedure negoziate. Intervenga l’amministrazione”. Sottinteso, prima che ad intervenire sia l’autorità di vigilanza sui contratti pubblici. Lo prevede la legge, ma in questo senso nelle stanze del Municipio non mancano precedenti nelle passate amministrazioni. Ovvero, ci sarebbe la consuetudine per i funzionari di Palazzo San Giacomo di scegliersi in anticipo le ditte per lavori, servizi e forniture. Ma oggi sono piuttosto rigidi i controlli su appalti che non contemplano la pubblicazione di un bando di gara. Frattanto, l’avvertimento arriva da Gaetano Virtuoso e Vincenzo Mossetti, segretario e vice segretario del Comune, incaricati, con tanto di delibera del 2010, a “svolgere funzioni – è scritto proprio così – di riscontro della regolarità amministrativa delle operazioni di gara”. E in un report sull’anno 2011, indirizzato a sindaco, assessori, direttori centrali e dirigenti, emerge che su 810 procedimenti ben 692 sono quelli affidati attraverso procedura negoziata. Tre su 4. Tradotto in soldoni: i contratti stipulati senza procedura aperta valgono 49 milioni di euro su un importo generale di 132 milioni. E ben 34 milioni riguardano affidamenti definiti “diretti e d’urgenza”. In realtà la normativa sugli appalti prevede la possibilità di “bypassare” lo schema della gara aperta a tutti, sia per eventi imprevedibili, ma pure  quando o non sia stata presentata nessuna offerta o non sia stata presentata nessuna offerta appropriata”. Ma dalla segreteria informano che l’incidenza delle “procedure negoziate è forte” ed è vicina ad un “significativo livello di criticità”.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27