Venerdì 19 Agosto 2022

Tumori, in Campania ci si ammala di più e si guarisce di meno


Napoli, 14 settembre 2012 – Nei territori dove l’adagio che va per la maggiore è “quando c’è la salute, c’è tutto”, ecco che viene meno anche l’ultimo baluardo di una vita serena. La salute, appunto. Salute sempre più a rischio per chi vive in Campania. Anche solo al paragrafo:”speranze di guarigione”. Il capitolo è sui tumori. E l’allarme lo lancia il direttore generale del Pascale, Tonino Pedicini, secondo il quale, dati e cifre alla mano, “tra il sud ed il centro nord c’è un divario nell’accesso alle cure”. Il risultato? Per Pedicini le aspettative di vita per un malato di tumore settentrionale che riesce a superare la fase acuta sono ben del 5% in più di quelle di un meridionale. Lo ha detto oggi alla conferenza nazionale del collegio degli oncologi medici universitari. Diagnosi in ritardo, pochi programmi di prevenzione e screening e meno accesso alle cure. Il tutto dovuto “alle gravi carenze di servizi della sanità pubblica”. Un esempio recentissimo è la messa a carico dell’assistito degli esami radiologici perché i fondi regionali dedicati allo scopo sono finiti. Tutte cose che non aiutano, ad esempio, una diagnosi tempestiva. Il tutto si traduce, al momento, in una lotta alla malattia meno efficace e, un domani, in una minore aspettativa di vita. Per Pedicini il rimedio è uno solo: «Aumentare l’offerta sanitaria pubblica». Spendere di più per la salute. Anche al sud. Anche in Campania. Regione nella quale, secondo uno studio dello stesso Pascale, si è avuto un incremento vertiginoso negli ultimi venti anni del tasso di mortalità per tumori. “In provincia di Napoli (città esclusa) si sono avuti incrementi percentuali del 47% tra gli uomini e del 40% tra le donne, incrementi che sono stati rispettivamente del 28,4% e del 32,7% anche in provincia di Caserta”. Il rapporto mette in connessione i picchi di mortalità per cancro con l’insorgere dell’emergenza rifiuti e del fenomeno dei roghi tossici che hanno avvelenato le terre tra le province del Napoletano e del Casertano.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27