Venerdì 19 Agosto 2022

Il futuro di Bagnoli passa ancora per Bagnolifutura

Napoli, 17 marzo 2012 – Alla fine si guarda al futuro di Bagnoli alla vecchia maniera. E lo si farà ancora attraverso Bagnolifutura. Sembra uno slogan. Non lo è. La società corta per occuparsi di programmare e gestire Bagnoli, dalla bonifica dell’area ex Italsider allo sviluppo dell’intero quartiere, resterà in vita. Fino ad oggi ha fallito. Ma a gran forza la voglioni in piedi. Ed in piedi rimane. La delibera approdata ieri in Consiglio comunale ha avuto il semaforo verde. Trentuno i voti favorevoli, 3 i voti contrari dei consiglieri del gruppo Ricostruzione democratica e 2 astenuti. Che vuol dire che la società Bagnolifutura continuerà ad esistere. Il sindaco de Magistris ha definito il voto “un passaggio molto importante perché – ha spiegato – significa portare a termine, entro la fine dell’anno, il completamento di alcune opere importantissime”. Facciamo allora qualche esempio di queste opere importantissime, come le definisce il sindaco. Il Parco dello sport, la stazione Anton Dohrn e il centro per le tartarughe, a cui si aggiungono il completamento della fase di assegnazione dei lotti e il Parco urbano per cui la Regione ha bloccato i fondi. E’ solo un primo passo, ha voluto precisare De Magistris, altri ne saranno fatti. A breve ci sarà infatti la discussione sul futuro dell’area di Bagnoli. Insomma, dopo tanti anni siamo ancora alla discussione. Ma il sindaco ha inoltre sottolineato come questo atto “non debba essere troppo caricato da un punto di vista politico perché si tratta di un’operazione per cercare di salvare Bagnolifutura e – ha proseguito – non è nemmeno un atto di fiducia nei confronti del Cda della società. Il sindaco ha poi ringraziato i consiglieri evidenziando che “nell’epoca dei Fiorito, trascorrono un’intera giornata in aula assumendosi delle responsabilità discutendo di politica e guardando negli occhi i cittadini”.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27