Domenica 26 Giugno 2022

Il salto di qualità del Napoli determinato da più fattori

Dodici calciatori fuori per gli impegni con le nazionali e Juventus-Napoli quindi Mazzarri la potrà preparare solo, aspettando i sudamericani, dal giovedì che precede la sfida in programma sabato 20 alle 18 a Torino. Poco male però. Sfide come questa tatticamente un tecnico con Mazzarri le spiega velocemente alla squadra che peraltro ha ormai automatismi collaudati e riesce a muoversi sul terreno di gioco senza particolari difficoltà. Mentalmente poi davvero nessuna difficoltà. La concentrazione non può non essere massimale. La gara vale tanto, ma non vale una stagione. Siamo solo all’inizio. Dopo la partita in Piemonte mancheranno ancora trenta giornate, novanta punti in palio. Il Napoli dovrà solo confermare la sua assoluta competitività. I dubbi sugli azzurri restano solo per le alternative. Schieramento base la differenza non c’è. La finale di Roma di Coppa Italia vinta dal Napoli e quella di Pechino di Supercoppa vinta, tutti ricordano come, dalla Juventus, dicono di un grande equilibrio nell’andamento dei due match. In queste prime sette giornate, scandite da seivittorie ed un pareggio, il Napoli ha dato significati segnali di crescita sul piano della personalità e dell’attenzione, due particolari che nella scorsa stagione spesso avevano fatto perdere banalmente punti. Servono conferme ovviamente, ma le premesse del ritiro stanno trovando riscontri sul campo. C’è più compattezza. La squadra anche quando non brilla non si disunisce. Hamsik ha maggiori responsabilità nella fase attiva e Pandev e Behrami esaltano più le sue doti rispetto ai pur bravi Gargano e Lavezzi. Inler pare finalmente in crescita. Tutti si sacrificano per i compagni ed anche quando qualcuno non è al meglio, la sua prestazione riesce ad essere utile comunque. In sintesi queste le novità proposte da Mazzarri che sin da Dimaro disse di essere estremamente gratificato dalle risposte del gruppo. Il Napoli è primo, è alla pari con la Juventus ed offre la sensazione di poter fare ancora di più. Speriamo vada così.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27