Venerdì 14 Giugno 2024

Pace fatta tra il prefetto e don Maurizio: domani il parroco di Caivano sarà ricevuto Cancellieri

Napoli, 25 ottobre 2012 – Stretta di mano e scambio di crocifisso. E’ stata sancita la pace tra il prefetto di Napoli, Andrea De Martino, e don Maurizio Patriciello, il prete rimproverato per aver chiamato ‘signora’ e non’signora prefettò la collega di Caserta Carmela Pagano. “E’ stato un momento di debolezza e stanchezza – ha ribadito il prefetto – questo gesto (la stretta di mano, ndr) vale più di mille parole”. “C’é l’impegno di continuare il lavoro contro i roghi tossici e lo sversamento illegale”, ha detto il sacerdote. «Non tutti i mali vengono per nuocere, – ha commentato, – anzi dobbiamo ringraziare per questo incidente il signor prefetto perchè finalmente sono stati accesi i fari su questo problema».Un faccia a faccia che ha fatto tornare il sereno tra i due, ma soprattutto un’occasione, per il prete anti roghi, di rimettere sul tavolo i problemi dell’hinterland napoletano e casertano. «I paesi a nord di Napoli e a sud di Caserta vivono un dramma immenso che non è più un problema ecologico, ma un dramma umanitario» ha ribadito il parroco di Caivano, rilanciando con forza la sua denuncia: «Le nostre campagne stanno bruciando anche adesso. Sono diventate uno sversatoio di rifiuti tossici interrati o bruciati e le sostanza tossiche vengono respirate dai nostri bambini». «Non so cosa fa lo Stato, so cosa deve fare la Chiesa: annunciare il Vangelo – ha sottolineato -. Se la gente ha fame il nostro compito e di dare da mangiare, se ha sete di far bere. Se ci chiede l’aria non possiamo far finta di niente. Non avrei mai pensato da bambino che mi avrebbero rubato l’aria. È uno scempio, si è fatto finta di niente in tanti anni». A don Maurizio Patriciello è arrivata anche la telefonata del ministro dell’Interno Annamaria Cancellieri che domani lo riceverà al Viminale. L’appuntamento è fissato per le 16 il ministro quando don Maurizio arriverà accompagnato da una delegazione del Coordinamento Comitati Fuochi che, con lui, collabora sul territorio per sensibilizzare le istituzioni sul problema del traffico illecito di rifiuti tossici ed industriali che da anni avvelenano le province di Napoli e di Caserta.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27