Martedì 28 Giugno 2022

In settimila hanno sfilato al corteo della Fiom a Pomigliano

Napoli, 14 novembre 2012 – Pomigliano capitale per un giorno delle lotte operaie. Si è conclusa nel primo pomeriggio la manifestazione organizzata dalla Fiom a Pomigliano d’Arco , che ha visto la presenza, secondo gli organizzatori, di oltre 7mila persone provenienti da stabilimenti di tutta la Campania, oltre che degli studenti e di personalità politiche del centrosinistra. Il corteo è stato sciolto dopo l’intervento di Maurizio Landini il quale ha sottolineato, tra le altre cose, che “da Pomigliano, due anni e mezzo fa, è iniziata una fase nuova”. “Ero segretario da appena dieci giorni – ha affermato – e tutti ci dicevano che l’accordo di Pomigliano era un caso eccezionale, che qui i lavoratori erano assenteisti. Ma ora deve essere dato un riconoscimento, non alla Fiom, ma alla dignità dei lavoratori di Pomigliano, Melfi, Mirafiori. Ed ai politici che si sono ricreduti su Marchionne, dico è importante quello che si fa, non quello che si dice”. Landini, quindi, ha invitato gli altri sindacati a “chiedere un nuovo tavolo con fiat per un nuovo piano di investimenti”: “oggi Fim e Uilm hanno una grande occasione – ha concluso – di unirsi a noi per chiedere non solo il ritiro dei provvedimenti di mobilità, ma anche il rientro in fabbrica immediato di tutti i cassaintegrati che attendono l’assunzione in Fip, con contratti di solidarietà”.  Sulle note di ‘Bella ciao’ intonate da una parte dei 19 operai della Fiom che attendono l’assunzione nella newco Fabbrica Italia Pomigliano, sono arrivati in piazza Primavera a Pomigliano d’Arco  le prime centinaia di manifestanti che partecipano al corteo organizzato dal sindacato metalmeccanici della Cgil. Maurizio Landini, in testa al corteo che, secondo le prime stime delle forze dell’ordine conta la presenza di oltre 6mila persone, è stato anche avvicinato da un gruppo di donne del comitato mogli cassaintegrati della Fiat, che gli hanno consegnato la lettera d’invito all’assemblea dei lavoratori da loro organizzata per il 24 novembre prossimo. Al corteo ha preso  parte anche l’ex segretario nazionale della Fiom, Gianni Rinaldini. Sul palco allestito in piazza, si sono alternati interventi di lavoratori di Fiat e di alcuni altri stabilimenti campani, mentre l’intervento conclusivo è stato  affidato a Landini.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27