Mercoledì 29 Giugno 2022

Protesta anti-rom a Giugliano, occupata la sede municipale

Napoli, 8 novembre 2012 – Clamorosa protesta anti-rom a Giugliano, terza città della Campania, dopo Napoli e Salerno. Un gruppo di residenti della zona di Ponte Riccio ha occupato l’ingresso del palazzo comunale in Corso Campano.Catene alla mano hanno sbarrato gli ingressi lasciano dentro e fuori numerosi cittadini che necessitavano dei servizi comunali. La protesta contro il campo rom abusivo a ridosso della circumvallazione esterna e di numerosi campi coltivati. I residenti della zona continuano a denunciare razzie e ruberie di frutta ed ortaggi. Una situazione che è diventata insostenibile e che diventa ogni giorno sempre più complicata a causa di una mancata organizzazione e di un mancato reale interessamento da parte delle istituzioni locali, provinciale e regionali, circa la risoluzione del problema. Da un lato c’è la gente esasperata, costretta, a loro dire a fare ronde notturne per difendere case e terre, dall’altro circa 600 persone che vivono in condizioni disumane. Dall’ex prefetto De Martino, qualche giorno fa, giunse la notizia della disponibilità di fondi per allestire un nuovo campo attrezzato. Il problema è capire dove. Dalla Diocesi di Aversa arriva l’offerta di un terreno, ma terreni ce ne sono anche lungo la fascia costiera. Ma tutto è paradossalmente fermo. Dopo l’intervento delle forze dell’ordine, carabinieri e polizia, gli occupanti, insieme ad alcuni esponenti de La Destra, hanno liberato l’ingresso del palazzo comunale, riuscendo ad ottenere un incontro con il commissario prefettizio Valiante . La situazione, insomma, si fa ogni giorno più pericolosa e le tensioni sociali rischiano di sfociare in episodi spiacevoli. Una soluzione al problema va trovata quanto prima. E da stamane la “palla” è tornata il prefettura a Napoli al vaglio del neo prefetto Francesco Antonio Musolino.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27