Lunedì 27 Giugno 2022

Sanità: “Regione vuole tagliare posti ai malati di rene”

Napoli, 10 dicembre 2012 – Posti di lavoro a rischio investimenti in bilico e soprattutto dializzati che potrebbero nona vere la giusta assistenza. E’ questa la denuncia di Giuliana Fusco, presidente dell’associazione regionale campana ambulatori di emodialisi che accusa la Regione Campania di voler tagliare 180 posti rene vale a dire posti destinati ai malati che necessitano dialisi. In bilico a causa dei tagli ci sarebbero 100 posti di lavoro e gli investimenti dei centri privati per un ammontare di 8 milioni di euro: i centri privati infatti, denunciano dall’arcade avrebbero investito in assunzioni per adeguare le strutture ai criteri di accreditamento voluti da Palazzo Santa Lucia. E ora l’amministrazione vorrebbe rivedere i dati per i posti da destinare alla dialisi criterio che però non comporterebbe un effettivo risparmio in quanto i costi per la regione sono per paziente e non per posto letto e dunque i tagli comporterebbero solo disagi per i pazienti che non potrebbero più muoversi liberamente sul territorio campano per ricevere le cure mediche ma dovrebbero invece sottostare alla disponibilità stabilita dalla Regione Campania. Nel nostro territorio sono 4.600 i dializzati in Campania curati nell’80 per cento dei casi nei centri privati che ogni anno erogano 700 mila prestazioni per una spesa di 125 milioni di euro. 110 le imprese accreditate con un bacino di posti di lavoro di 2.500 dipendenti più l’indotto. La guerra dei dializzati in Campania ha già visto scontri in passato con la regione. Nell’aprile scorso infatti i malati di rene organizzarono sit in e presidi dinanzi palazzo Santa Lucia per denunciare la decisione della regione Campania di sospendere l’erogazione gratuita dei cibi a-proteici.

 

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27