Giovedì 18 Aprile 2024

Camorra: Cosentino vs Diana, duello in aula al processo sul Consorzio rifiuti Ce4

Santa Maria Capua Vetere, 28 gennaio 2013 – Botta e risposta sulla linea di confine tra la camorra pura e la politica dibattuta. Da un lato, il grande imputato, Nicola Cosentino, eminenza grigia del PdL negli ultimi due lustri in Campania, dall’altro, il grande accusatore, Lorenzo Diana, ex parlamentare ed ex responsabile organizzativo dell’Idv. “Faremmo un torto all’onorevole Cosentino se non gli riconoscessimo la leadership in provincia di Caserta del suo partito”, dice Diana. “Si, ma non a Casal di Principe, non sono mai stato candidato lì”, ribatte Cosentino. Una diatriba dialettica bloccata dal presidente del collegio giudicante. Perché i due si sono affrontati nel processo che vede Cosentino imputato per concorso esterno in associazione camorristica relativamente alle vicende gestionali del Consorzio Rifiuti Ce 4. Nell’udienza, piuttosto tesa, che si è svolta al Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, i due esponenti politici di parti opposte, si sono affrontati durante il controesame di Diana – attuale presidente del Consorzio agro alimentare di Napoli – chiamato a deporre come teste d’accusa. Alla domanda sulla leadership, posta dal difensore di Cosentino, Agostino De Caro, Lorenzo Diana ha risposto spiegando che il leader della coalizione di centro-destra era, senz’altro, Cosentino “assieme anche – ha aggiunto – a Coronella, Landolfi e Giuliano”. A quel punto Cosentino è intervenuto, fermato poi dal presidente della prima sezione penale del tribunale, Gianpaolo Guglielmo, che stava dirigendo l’udienza. L’esame di Diana è durata oltre quattro ore in un’udienza in cui si è parlato anche del fatto che i fratelli Orsi – Sergio e Michele (titolari dell’azienda che gestiva la raccolta dei rifiuti nel consorzio Ce4) – non disdegnavano di interloquire non solo con esponenti di centro destra, ma anche con quelli di centro sinistra. Ed ha fatto riferimento ad una richiesta che gli venne dal comune di Orta di Atella. L’udienza è stata rinviata il 4 febbraio prossimo, quando verranno sentiti in videoconferenza i pentiti Dario de Simone e Carmine Schiavone.

 

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27