Lunedì 25 Ottobre 2021

Uccisa in casa a Maddaloni, indagato il figlio. Gli inquirenti: “Pochi elementi per ipotizzare una rapina”. I parenti: “Manlio non è un assassino. Era legatissimo alla madre”

 

Maddaloni, 16 febbraio 2013 –  Qualcosa non quadrava fin dalle prime battute dell’indagine. Il racconto del figlio della vittima, con pochi riscontri e troppe incertezze. E un dettaglio da non trascurare: da quella casa, trovata a soqquadro, pare non manchi nulla. Non una rapina, ma il peggiore dei delitti si sarebbe consumato in quest’abitazione di Maddaloni. Un matricidio. E ora Manlio Spagnuolo, 26 anni, è l’unico indagato per il delitto della 62enne Agnese Maria Coscia. Sua madre. La donna è stata trovata senza vita nel salone della abitazione con sul corpo i segni di circa trenta coltellate. Impensabile che uno o più banditi, che hanno l’obiettivo di rapinare, si accaniscano così tanto. Spagnuolo, interrogato a più riprese, ha raccontato che tre malviventi si sarebbero introdotti in casa armati di un coltello. E che lui avrebbe tentato di opporre resistenza finendo poi per essere bloccato e legato prima che i tre si accanissero sulla madre. Lo stesso giovane, che sarebbe poi riuscito a slegarsi, ha chiamato la polizia. Ma del passaggio dei rapinatori non è stata trovata traccia, né sono stati trovati segni di effrazione sulla porta d’ingresso e sulle finestre. I parenti della donna non avrebbero però riferito di dissapori tra madre e figlio, anzi di un rapporto divenuto ancora più stretto dopo l’incidente stradale occorso a Manlio che l’aveva fatto finire in coma per alcuni mesi. Un giallo, insomma. Che potrà essere chiarito forse dagli accertamenti sulle numerose tracce biologiche raccolte dal corpo e nell’abitazione della vittima.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27