Martedì 16 Agosto 2022

Eav, stipendi garantiti. E i treni ripartono. Lo stop di questa mattina ha lasciato a piedi 100mila pendolari

Napoli, 6 febbraio 2013 – Alla fine chi paga sono sempre gli stessi: centomila utenti, unità più unità meno, che ogni mattina s’affidano al trasporto pubblico per recarsi al lavoro, all’università, a scuola o per una qualunque commissione, ma che si trovano sempre più spesso appiedati dalle vertenze. Così questa mattina. Questo perché i duemila dipendenti dell’Eav che lamentavano il mancato pagamento dello  stipendio di febbraio, questa mattina hanno attuato il blocco improvviso delle ferrovie Circumvesuviana, Cumana, Circumflegrea e Metrocampania Nordest, di cui si serve un’utenza giornaliera – si diceva – superiore alle 100mila unità. Dopo il caos, nel primo pomeriggio, una nota della Regione avverte che stanno per essere pagati gli stipendi. E’ stato infatti firmato il mandato di pagamento che eroga circa 39 milioni per i trasporti pubblici locali gestiti dall’ Eav, (Ente autonomo Volturno). La somma è un anticipazione dei 74 milioni di euro destinati dalla Giunta regionale all’Ente Autonomo Volturno sulla base delle richieste avanzate dal commissario Pietro Voci. 23 milioni e 750 mila euro circa sono destinati all’istituto di credito Ifitalia. Con la società viene chiuso il  rapporto di cessione dei contratti di servizio. In futuro – sottolinea l’Eav – i pagamenti avverrano in maniera diretta, saltando l’ intermediazione, abbreviando i tempi e semplificando il rapporto tra Regione ed holding del trasporto. Quindici milioni vanno all’ Eav s.r.l. “per fronteggiare le emergenze finanziarie in cui versa l’intero gruppo, a partire dal pagamento degli stipendi”. “Riscontro ancora una volta – ha sottolineato in una nota l’assessore ai Trasporti Sergio Vetrella – la sensibilità che il presidente Caldoro e la Giunta Regionale hanno mostrato sulle problematiche che investono il comparto dei trasporti”. La speranza passa ora per il piano di risanamento e di manutenzione straordinaria avviato nel 2012, immettendo, mese per mese, ulteriori treni in rete, in particolare per la ferrovia Circumvesuviana.

 

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27