Giovedì 11 Agosto 2022

La Boldrini: “Napoli è una città meravigliosa, ma deve ripartire”

20130512_boldrini

 

Napoli, 14 maggio 2013 – “Una città bellissima”, questo lo dice subito. E subito l’affermazione che pare retorica, l’accompagna a un appello a chi la città bellissima la vive: “Ne dovete essere consapevoli”. Riecheggiano ancora le parole di incitamento di Laura Boldrini. Il presidente della Camera, ieri in città, ha raccontato di essere rimasta più che colpita dalla voglia che hanno i cittadini di un rilancio che è ancora fermo al palo. La giornata della Boldrini era cominciata con la visita all’istituto comprensivo Sarria-Monti, per poi concludersi con una tappa sulle macerie di Città della Scienza e un giro tra i minori detenuti del carcere di Nisida. “Napoli – ha sottolineato il presidente dei deputati – è una grande capitale del Mediterraneo, una città piena di storia e di tante parti del mondo. Una città che ha tante problematiche, che va sostenuta e per questo sono qui”. Una visita che è andata a toccare un problema importante, lo stato dell’istruzione e delle strutture scolastiche in Campania. “Lasciare la scuola compromette il vostro futuro, significa segnare il proprio destino” ha dichiarato visitando l’istituto comprensivo Sarria-Monti nel quartiere di San Giovanni a Teduccio. La rappresentante della Camera ha sottolineato il lavoro “eccellente” che portano avanti gli insegnanti i quali, ha detto, sono “gli eroi del nostro tempo, sono l’Italia migliore che c’è e non si vede, l’Italia bella e sana che reagisce”. Nel suo intervento la rappresentante di Sel ci ha tenuto a ricordare il “no” del governo Letta ai tagli all’istruzione: “Il presidente Letta è stato chiaro, non metterà mano ai fondi per la scuola”. La leader di Montecitorio si è fatta portavoce della preoccupazione delle “mamme italiane” nei confronti del sistema scolastico italiano e del rapporto conflittuale delle nuove generazioni con l’istruzione. Ha riferito che in queste otto settimane da cui è alla guida della Camera dei deputati ha ricevuto circa 12mila lettere, di cui molte spedite appunto da mamme “preoccupate per i loro ragazzi che non capiscono l’importanza della scuola”.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27