Giovedì 30 Maggio 2024

Lauro, lite per una mancata precedenza e vecchie ruggini: uccide il vicino e ferisce tre persone. In fin di vita 19enne incinta

Per redazione Avellino. Lauro (AV) 25-08-2013 il luogo dell'omicidio.

 

Napoli, 26 agosto 2013 – La lite è nata per una mancata precedenza. E il diverbio che è scaturito ha visto fronteggiarsi non due sconosciuti, ma due vicini di casa. Alle spalle vecchie beghe di vicinato. Nel presente, un morto ammazzato e quattro feriti. Tra questi,  una giovane donna incinta che lotta contro la morte. Lauro, periferia di Avellino. Via Vicinato di Sopra, in zona Pignano, frazione del piccolo comune irpino, nelle abitazioni di edilizia popolare, site nella piazza del piccolo borgo. Qui vive da sempre il carnefice, Domenico Aschettino, 40 anni, ex guardia giurata da tempo senza lavoro. A due passi da casa Aschettino, abitava Vincenzo Sepe, agricoltore  44enne. Le abitazioni di Sepe e Aschettino sono separate da due corti interne, usate come parcheggi per le automobili, pomo della discordia di troppe liti. Tutto comincia sabato, quando Sepe e Schettino litigano per una mancata precedenza in una strada del paese. Il diverbio non si chiude lì. Alle 20 di ieri la tragedia. L’ex guardia giurata impugna la pistola che deteneva legalmente ed si reca a casa del vicino. La discussione, nel cortiletto di casa, dura poco. Toni alti, insulti, qualche spintone. Viene fuori la pistola. Schettino apre il fuoco contro il rivale di vecchia data, colpendolo in pieno petto e uccidendolo all’istante. Accorrono i parenti e il vigilantes prende a sparare anche contro di loro. Colpi esplosi tutti ad altezza d’uomo. In fin di vita la figlia di Aschettino, Carolina, 19 anni, incinta, e la suocera Bettina Crisci, 76 anni. Feriti in maniera non grave la moglie Vincenzina Ferrara, quarantadue anni, e il figlio Orlando 21 anni. Carolina Sepe, incinta di tre mesi, è attualmente ricoverata all’ospedale Cardarelli. Ferita alla testa, è stata sottoposta d’urgenza ad un intervento chirurgico. In gravi condizioni anche la nonna, Bettina Crisci, operata d’urgenza al nosocomio di Nola. Non destano preoccupazioni gli altri due feriti mentre sono rimaste illese altre due persone presenti alla sparatoria, il genero di Sepe e un nipote. Sepe, subito dopo, ha raggiunto la caserma dei carabinieri di Lauro dove si è costituito.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27