Venerdì 19 Agosto 2022

Brucia la discarica dei veleni a Casacelle. Nube tossica invade Giugliano

 

Napoli, 23 settembre 2013 – Nell’attesa, che ancora dura, che i controlli dall’alto traccino una mappa di tutte le discariche improvvisate e abusive, in determinate aree resistono sversatoi illegali da talmente tanti anni da essere considerati, nell’immaginario collettivo, come legalizzati. E mentre nelle campagne che circondano Casal di Principe si scava alla ricerca di fusti tossici e fanghi velenosi, tutt’attorno Giugliano molti di questi veleni sono depositati a cielo aperto e alla vista di tutti. Chi non conosce le discariche che raccolgono di tutto, soprattutto materiale nocivo, disseminate alla periferia di Giugliano e del Giuglianese. Il fumo che si leva alto in queste immagini viene alimentato da un rogo divampato nella discarica di Casacelle. Fiamme alte e fumo denso. Uno scenario che si è presentato così come lo stiamo vedendo poco dopo mezzogiorno di ieri. Con la paura che ha preso presto corpo tra gli abitanti del popoloso quartiere che dista a meno di un centinaio di metri. Una nube visibile fino a Pozzuoli e ai Camaldoli, che ha tenuto in apprensione gli abitanti di Giugliano per l’intera giornata. Tanto c’è voluto perché ben dieci squadre di vigili del fuoco e altrettanti autobotti riuscissero ad aver ragione anche dell’ultimo focolaio. L’incendio è stato alimentato da suppellettili, scarti di lavorazione edile, elettrodomestici, addirittura pneumatici. Tra i residenti delle vicine abitazioni, c’è chi ha preferito lasciare casa fino al cessato allarme e chi in casa c’è rimasto tappato, con finestre e serrande chiuse a doppia mandata, per evitare di lasciarsi invadere dal fumo. Difficile capire, sulla base di un primo esame sul posto, cosa abbia provocato il rogo. Ma chi indaga non esclude la mano dell’uomo. C’è da liberare spazio per tornare a sversare altro pattume tossico, altri veleni. Come quelli sprigionati nell’aria in una tranquilla domenica giuglianese.

 

(giuseppe porzio)

giugliano_incendio

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27