Giovedì 30 Giugno 2022

Orrore a Porta Nolana, neonato trovato morto in un cassonetto

 

Napoli, 10 settembre 2013 – Aveva un fagotto tra le mani. L’ha gettato in un cassonetto, tra un cumulo di rifiuti che pare statico in quel tratto di corso Garibaldi, tra la stazione-terminal della Circumvesuviana e il Suk di Porta Nolana. Avvolto da stracci, c’era un feto. Un minuscolo corpo umano senza vita, che da un primo esame potrebbe essere stato partorito a non più di 5 o 6 mesi di gestazione. Di quel passante che ha lasciato cadere dalle sue mani il piccolo, un maschietto probabilmente già senza vita, c’è una descrizione dalla quale si evince ben poco. Corporatura media, di un’età dai 30 ai 35 anni, sicuramente uno straniero. E con queste caratteristiche in questa zona ce ne sono a centinaia. Tra clochard, ambulanti del mercatino di stracci e mercanzie di ogni genere e lavavetri, a Porta Nolana da anni pare di stare ai piedi di una torre di Babele. Difficile, forse impossibile risalire a chi ha gettato il feto in questo cassonetto. E’ accaduto nella tarda mattinata. La segnalazione è partita dagli avventori e dai dipendenti di un affollato bar della zona. Che hanno notato quell’uomo aggirarsi, con aria circospetta, attorno ai cassonetti. Nelle mani, quel fagotto, che alla prima occasione ha gettato. Per poi allontanarsi velocemente, fino a far perdere le sue tracce. Proprio dalle persone che hanno assistito alla scena è partita una telefonata ai centralini della questura e a quelli del 118. Che hanno dato conferma ai loro sospetti. Ai sanitari giunti con un’ambulanza non è rimasto che constatare che si trattava di un feto, senza vita, frutto probabilmente di un aborto. Per risalire a chi ce l’abbia portato, la speranza passa dalle immagini immortalate dalle telecamere del circuito di videosorveglianza della vicina stazione e di due esercizi commerciali che distano a pochi metri dal luogo del ritrovamento.

 

(giuseppe porzio)

feto

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27