Venerdì 1 Luglio 2022

Arsenal-Napoli, la sfida “personale” di Benitez contro il suo tabù

 

Napoli, 1 ottobre 2013 – Un crocevia, il primo, forse il più difficile. Anche se le stesse cose si dicevano pure due settimane fa, quando a sfidare gli azzurri, al San Paolo, arrivarono i vicecampioni del Borussia Dorthmund. Una cosa Benitez vorrebbe non perderla stasera, e già andrebbe alla grande in un campo ostico come l’Emirates Stadium: l’imbattibilità. L’altro “dettaglio”, si fa per dire, che non vorrebbe perdere per la gara di stasera porta il nome e il cognome di Gonzalo Higuain. Ma poi c’è un tabu’, che è poi una questione tutta personale in capo al tecnico madrileno: in sei anni sulla panchina del Liverpool il tecnico spagnolo non ha mai vinto in casa dell’Arsenal. Quasi quasi ci stava riuscendo nell’amichevole di lusso dell’Emirates Cup. Coi il gol rapina di Lonenzo “Il Magnifico” Insigne, che fece conoscere agli inglesi lo scugnizzo che alberga in lui. Si andò pure al doppio vantaggio, con un Pandev in quei giorni in grande spolvero. Ma poi finì in parità. Si riproverà stasera, consapevole che la sfida contro gli inglesi vale una seria ipoteca sulla qualificazione agli ottavi dopo il vittorioso debutto in Champions al San Paolo. Il Napoli sbarca in Gran Bretagna carico di fiducia, ma anche con qualche dubbio. Non tanto per le condizioni di Raul Albiol, che ha saltato l’ultimo allenamento prima della partenza, quanto per quelle di Higuain. Tenuto inizialmente in panchina a Marassi, l’argentino ha accusato una contrattura al polpaccio che preoccupa. Contro i gunners in prepotente ascesa – reduci da nove vittorie consecutive in tutte le competizioni – la sua assenza sarebbe pesantissima. Non solo per il peso specifico del centravanti ex Real Madrid, quanto per la sua esperienza a livello internazionale (49 presenze in Champions League), irrinunciabile per una squadra – il Napoli – che resta pur sempre una novizia su questi palcoscenici. Lo dicono i numeri: per i partenopei è la decima partita in Champions, l’Arsenal è alla 16/esima stagione consecutiva nell’Europa che conta. Opposte nella consuetudine a simili appuntamenti di gala, identico il momento (eccellente) di forma delle due squadre: primo posto in Premier League per i gunners, secondo posto in Serie A per gli uomini di Benitez che non hanno ancora perso in questa stagione. “Rispetto all’esordio contro il Borussia Dortmund sarà una partita diversa. Dovremo arginare le loro offensive e tenere a bada il nostro entusiasmo perché giochiamo in trasferta contro una squadra fortissima”. La sfida con l’Arsenal diventa così anche un indicatore per misurare la caratura internazionale del progetto di Aurelio De Laurentiis che ha fretta di costruire un nuovo stadio, a Napoli o a Caserta. In attesa dell’incontro con il sindaco Luigi De Magistris, Benitez ricambia i complimenti al rivale Arsene Wenger, approfittandone per una frecciata al nemico José Mourinho. “Non sono sorpreso dell’ottimo inizio dell’Arsenal, hanno giocatori di qualità e Wenger è il miglior manager della Premier League”. Galanterie a parte, ora c’è il campo. E gli attori che lo solcheranno.

 

(giupor)

Ritriro Estivo Napoli, Primo Allenamento a DImaro

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27