Mercoledì 22 Maggio 2024

“Mi lancio”, poi ci ripensa ma la finestra è chiusa. Costretto a camminare sul cornicione per raggiungere il balcone aperto

Rieccolo che torna su un cornicione. Lui è Ciro, operatore dei Consorzi di Bacino, da 13 mesi in attesa di stipendio. La disperazione, diciamo così, è palpabile. Il terrore, si dice in questi casi, si taglia a fette. Così la preoccupazione ai piani di questo palazzone storico di piazza Borsa sede della Camera di Commercio di Napoli.  Non che si sbraccino più di tanto quei signori affacciati un balcone più in là, tra colleghi di Ciro e dipendenti del palazzone antico. Ciro sosta sul cornicione da meno di un’ora. L’ha già fatto altre volte. Del gruppo di quanti manifestano giustamente, lui è una sorta di professionista di queste arrampicate. La sua protesta coincide col picchetto in strada di un’altra dozzina di operatori. E di quei tre-quattro che sostano un balcone più in là. Altri due, individuati come animatori della protesta fuori programma, li hanno portati in questura per essere identificati. Tutto ha inizio a mezzogiorno, quando il blocco di manifestanti fa irruzione nella Camera di Commercio nei locali che ospitano una conferenza del deputato di Fratelli d’Italia Marcello Taglialatela. Conferenza interrotta, locali occupati, Ciro che raggiunge il balcone, lo scavalca e prende posto sul cornicione. Da lì, urla la sua disperazione. Arrivano i pompieri, ed ecco prendere forma il materassone per attutire un eventuale salto nel vuoto: a guardar bene, è almeno un paio di metri distante da un eventuale punto d’impatto. Ovemai  Ciro decidesse di lasciarsi cadere, sotto di lui troverebbe solo asfalto. Ma all’assurdo non c’è fine. Perché quando la protesta rientra, anche Ciro viene convinto a rientrare. E allora eccolo rifare la manovra spalle al balcone e col massimo della cautela per tornare dentro. Tutto finito. Sospiro di sollievo. Niente affatto. Gli fanno segno che quella porta è difettosa. Dunque, se vuole tornare dentro, deve tornare a galleggiare nel vuoto: e rieccolo scavalcare il balcone, passeggiare su un altro pezzo di cornicione e raggiungere il secondo balcone. E i vigili del fuoco? Coordinano le operazioni dal basso. Ma mentre Ciro passeggia sul vuoto, c’è chi ha già pensato a sgonfiare il materassone.

(giuseppe porzio)

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27