Giovedì 6 Ottobre 2022

Bagnolifutura, in liquidazione la società nata per riqualificare l’area ex Italsider. Ma che dopo 12 anni ha solo pagato consulenze a peso d’oro

bagnoliNapoli, 14 febbraio 2014 – Il fallimento, questo va sottolineato a caratteri cubitali, è soprattutto per l’incapacità mostrata a rilanciare un quartiere rimasto all’anno zero. Peggio di come gli era stato affidato. Dodici anni fa nacque Bagnolifutura, società di trasformazione urbana pensata e istituita per restituire dignità, vivibilità e speranze di sviluppo all’ex area Italsider. Da ieri, dopo che nulla è stato fatto, ma tanti soldi sono stati bruciati in progetti, consulenze, incarichi e gettoni di presenza a componenti del Cda e presidenti scelti manuale Cencelli alla mani, è stata messa in liquidazione. La decisione è stata adottata dall’assemblea dei soci svoltasi ieri nella sede di via Cocchia proprio a ridosso dell’area oggetto del recupero. Assemblea alla quale ha preso parte il solo Comune di Napoli, rappresentato dall’assessore Salvatore Palma. Va ricordato che Palazzo San Giacomo di Bagnoli futura detiene il 90% delle quote. Assenti i soci minoritari, che sono Regione e Provincia di Napoli. L’assemblea ha individuato nell’attuale presidente del Cda, Omero Ambrogi, il liquidatore. Il Comune detterà “’le linee guida e i criteri’” affinché la liquidazione sia “’dinamica e attiva nel solco della continuità della funzione pubblica che la società ha sempre avuto’”.

Una liquidazione ‘forzata’ in qualche misura vista la decisione della Regione di non voler ricapitalizzare e l’impossibilità del Comune a poter procedere a ricapitalizzazioni di partecipate in seguito al ‘no’ della Corte dei Conti al piano di riequilibrio economico e finanziario che mette l’ente comunale nell’impossibilità tecnica di poter ricapitalizzare. Ora i fronti aperti per provare a recuperare l’ex area Italsider e l’area occidentale nel suo complesso sono i tavoli aperti con Cassa Depositi e Prestiti e con Fintecna con i cui vertici sarà avviato un percorso e il lavoro che il sindaco Luigi de Magistris sta portando avanti con il Governo. ”Stiamo lavorando – ha detto il sindaco – per un rilancio definitivo di Bagnoli che passa attraverso il completamento della bonifica dei terreni e l’adozione di una serie di strumenti che possano rilanciare edilizia sociale, imprenditoria, turismo”. Il provvedimento a cui fa riferimento l’ex magistrato dovrebbe contenere iniziative nel solco della tutela dell’ambiente, del paesaggio, della storia della città, ma anche perseguire la strada dell’innovazione e del turismo. Tra i fronti aperti, quello che riguarda il destino dei lavoratori di Bagnolifutura che il Comune, sottolinea ancora De Magistris, “non intende lasciare soli”.

(giupor)

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27