Domenica 9 Maggio 2021

Corpi estranei

Corpi estranei di Cynthia Ozick  edizioni Bompiani

Il tatuaggio dell’Europa
L’autrice di questo libro è una devota ammiratrice del genio e dello stile di Henry James e in questo libro si confronta col suo modello in una prova tesa ma riuscita. La scrittrice americana, tradotta dalla scrittrice italiana Simona Vinci, quella de “I bambini non sappiamo nulla”, ambienta la sua storia negli anni Cinquanta del secolo scorso, anni in cui l’America ancora guarda all’Europa come qualcosa di diverso, di esotico e  in declino. La storia infatti inizia proprio con un viaggio in a Parigi dove la sorella di un ricco uomo d’affari ebreo si reca a per ritrovare e far tornare a casa un ragazzo, il figlio del fratello, che ha smesso di dare notizie di sé. Naturalmente la Parigi che esplorerà alla ricerca del ragazzo, che aspira a diventare scrittore inseguendo il mito di Fitzgerald e Hemingway, non è quella dei grand boulevard, dei caffé o dei bistrot  ma quella dolente e periferica in cui incontrerà profughi segnati da esperienze durissime, gente ridotta in povertà e molti ebrei sfuggiti alla Shoa che «portano l’Europa sulla loro pelle come un tatuaggio».
Il viaggio di Bea, questo il nome della protagonista, diventa come tutti i viaggi narrati un viaggio dentro di sé compiuto seguendo la mappa del proprio inconscio e della propria estraneità, alla ricerca di una appartenenza profonda e perduta. La scrittura della Ozick e i ritmi con costruisce il suo romanzo sono densi e sospesi, con un mistero che sembra sempre in avvento e invece viene sempre ritardo, dalle trame del romanzo come nelle trame della vita. E a questo proposito la Vinci scrive: «È un libro di partenze e ritorni, di continui spostamenti, di equilibri instabili proprio come l’Europa in cui è ambientato e che descrive: appena uscita dalla guerra, ancora in macerie e carica del peso di troppi fantasmi, quelli dei morti, ma anche quelli dei vivi».

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function wpc_likebutton() in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php:27 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/comment-template.php(1554): require() #1 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/single.php(24): comments_template() #2 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-includes/template-loader.php(106): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #4 /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #5 {main} thrown in /web/htdocs/www.canaleotto.it/home/wp-content/themes/canale8v2/comments.php on line 27